lunedì 20 febbraio 2012

PALERMO IN CARROZZA...

[TESORI] Si è svolta la mostra "Palermo in carrozza", interessante esibizione di mezzi di trasporto cari ai nostri nonni e bisnonni... In mostra a Palazzo Ajutamicristo 18 carrozze in uso in Sicilia tra l’ottocento e l’inizio del novecento, appartenenti alla collezione Martorana, acquistata negli anni ’80 dalla Regione Sicilia.
Nel 1986 l’Assessorato dei Beni Culturali e Ambientali e della Pubblica Istruzione della Regione Siciliana ha acquistato la collezione consistente in “ventinove  legni” completi di finimenti e accessori, e un carretto. Dalle rimesse della Villa “Centorbe”, la collezione è stata trasferita nelle rimesse di Palazzo Mirto a Palermo ed oggi a palazzo Ajutamicristo.
Per chi non ha avuto opportunità di andare a visitare la mostra, ecco qui di seguito un resoconto fotografico, fatto da me medesimo. Buona visione... 
(PS. La terza carrozza, di color verde chiaro, è in realtà un forno ambulante...)















7 commenti:

  1. Bei tempi! Con questi mezzi di locomozione, l'inquinamento atmosferico era praticamente sconosciuto. Poi...ci siamo "evoluti" e adesso viviamo "felici" ed inquinati!!! Bella mostra, un ringraziamento a Fabio che con le sue puntuali fotografie, ci fa godere gli occhi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Pino. Penso che al di là delle mie foto, la mostra era davvero interessante, e per questo ne ho voluto dare testimonianza.
      A maggior ragione per chi non è andato...

      Elimina
  2. grazia grace nobile20 febbraio 2012 21:29

    .Un'occasione x viaggiare indietro nel tempo....,peccato non esserci stata!!!!

    RispondiElimina
  3. Bellissime foto e bellissima mostra...
    -Andrea-

    RispondiElimina
  4. Federico Ferlito21 febbraio 2012 23:29

    Quella delle carrozze era una Palermo di altri tempi,in via Libertà si percepiva odore di zagara e il battere degli zoccoli sui lastricati e la presenza costante di spazzini con i loro attrezzi dedicati !
    Ora che non ci sono piu' carrozze,ci godiamo l'aroma degli scarichi auto,il rombo delle auto e l'assenza degli spazzini !!!
    Evviva il progresso !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pensa che nel'700 a causa del "traffico" delle carrozze, si dovette ricorrere a limitazioni e divieti... Presto ci sarà un articolo anche su questo argomento.

      Elimina
    2. Avevo già visto le carrozze a Palazzo Mirto dove erano ammassate, qui fanno un altro effetto così ben in mostra. Mi auguro che rimangano qui dove lo spazio non manca e credo sia una buona collocazione. Le foto sono belle . Sempre in gamba..Maria Rioja.

      Elimina