lunedì 17 ottobre 2011

ATTRAVERSO I SECOLI... Aneddoti palermitani [Pt. 1]

[ANEDDOTI] Cercando qua e là tra libri, internet ed altro, sono venuti fuori diversi aneddoti e fatterelli palermitani che mi piace riportare sul Blog, tratti da vari diari, libri cronologici, memorie ed altro. Buona lettura...
13 Febbraio 1574 : Durante una parata militare, il Marchese Morso, capitano del quartiere della Kalsa, fa sparare in segno di festa 30 "mascoli" (petardi). Uno, però, lanciato forse male, colpisce un soldato alla testa, e ad un altro addirittura amputa una gamba, causando la morte...
25 Agosto 1579 : E' giustiziato tale Girolamo Colloca, di mestiere macellaio, ma uomo riconosciuto da tutti essere un malavitoso. Forse proprio per questo era amico di tanti nobili palermitani, che chiesero ripetutamente la grazia al vicerè, il quale per fortuna la negò dicendo che l'esecuzione era un servizio per la città intera...
25 Giugno 1588 : Nel piano della Marina viene tagliata la testa a Donna Altabella di Piazza Armerina, rea di aver fatto uccidere una sua serva, perchè questa aveva rivelato a suo marito la tresca amorosa con un sacerdote. Lo stesso giorno fu impiccato il sicario che aveva ucciso la serva, e torturato il marito della nobildonna, perchè sospettato dell'uccisione del sacerdote (!). Ma rinnegando le accuse con forza, venne alla fine liberato...
18 Novembre 1606 : Un bando municipale voluto dall'Illustrissimo Marchese di Geraci, proibisce rigorosamente, a causa della scarsità di produzione di frumento, di fabbricare biscotti e "mustazzoli"...
23 Febbraio 1607 : Vengono giustiziati cinque ladri che avevano fatto irruzione nella casa del dottor Gian Leonardo Sbernia, uccidendolo. La "bagascia" che era coricata con lui era riuscita a salvarsi,  nascondendosi sotto il letto, quando aveva sentito rumore di gente che entrava in casa...
22 Ottobre 1607 : La bravura di un boia, abilissimo a tagliare la testa al primo colpo ad un condannato, a Piazza Marina, viene premiata con una bella mancia in denaro e beveraggi...  
15 Marzo 1608 : Lo stesso boia, viene condannato all'impiccagione per aver abusato di un giovanotto...
29 Ottobre 1693 : Una gran pioggia causa lo straripamento di un torrente nella contrada dell'Olivuzza. Una delle casupole di legno che si trovano in quel luogo viene trascinata via dalla furia del torrente... In quel momento era in casa una donna sposata che stava a letto con un frate francescano. I due furono salvati tra le risate generali della gente...
26 Giugno 1763 : Sbarca a Palermo una nave proveniente da Messina con metà dei marinai malati di peste, che recavano lettere per il vicerè e per altre persone. Per evitare contagi la nave fu dirottata verso il porticciolo dell'Acquasanta, le lettere destinate al vicerè furono immerse nell'aceto e poi consegnate, le altre lettere bruciate direttamente, dopodichè la nave ripartì scortata da una piccola imbarcazione. Al promontorio di Aspra vennero fatti salire a bordo due medici che constatata la morte per peste di un marinaio, fecero sbarcare il cadavere sulla vicina spiaggia, e bruciati i vestiti, lo seppellirono sotto due metri di sabbia e calce...
 4 Settembre 1764 : Una povera donna, trovandosi in chiesa per l'adorazione delle reliquie di S.Rosalia, per un improvviso malore, partorisce mentre è in ginocchio in mezzo alla chiesa a pregare. Il bambino, subito prelevato dal Pretore e da alcuni senatori presenti, viene immediatamente battezzato, e alla mamma vengono regalate ben 18 onze, 6 dai senatori, 6 dal Pretore, e 6 dall'Arcivescovo...
CONTINUA...
"Scorcio" di Piazza Marina

POST IN INGLESE


SHORT STORIES THROUGH THE CENTURIES… [PART 1]



Looking here and there in books, Internet and more, came out several old anecdotes about Palermo that I like report on the blog, taken from various journals, historical books, and other stuff. Happy reading ...
February 13th, 1574: During a military parade, the Marquis Morso, captain of the Kalsa quarter, in sign of celebration, orders to shoot 30 firecrackers. One, however, maybe launched badly, hit a soldier in the head, and another even amputate a leg, causing the death ...
August 25th, 1579: It 'executed Gerolamo Colloca, a butcher, but also a man acknowledged by all to be a gangster. 

He was a friend of so many Palermo’s noble people, who repeatedly asked for the grace to the vice king, who fortunately refused, saying that the execution was a service for the whole city ...
June 25th, 1588: In Piazza Marina head is cut to Donna Altabella of Piazza Armerina, guilty to committe the murder of her servant, because she had revealed to her husband the love affair with a priest. The same day, was hanged the gunman who had killed the servant, while the husband of the lady was tortured, on suspicion of killing the priest (!). But denying the allegations forcefully, was finally released ...
November 18th, 1606: A Municipal advertise wanted by the Marchese of Geraci, strictly prohibits, because of the scarcity of wheat production, to manufacture some particular kind of biscuits called "mostaccioli"  ...
February 23rd, 1607: Executions of five thieves who broke into the house of Dr. Gian Leonardo Sberna, killing him. The "whore" who was lying with him, managed to escape by hiding under the bed when she heard the sound of people walking in the house ...
October 22nd, 1607: The skill of an executioner, for cutting a head on the first try, in Piazza Marina, is rewarded with a nice tip in cash and wine ...
March 15, 1608: The same executioner, is sentenced to hang for abusing a young boy ...
October 29th, 1693: A heavy rain causes the overflowing of a river in the district called Olivuzza. One of the huts of wood found in that place is swept away by the fury of the river ... At that time the house was a married woman who was in bed with a Franciscan friar. The two were rescued surrounded by the general laughter of the people ...
June 26, 1763: A ship from Messina arrived in Palermo, with half of the sailors terribly sick, bearing letters to the Vice king and others. To avoid infections, the ship was diverted to the port of Acquasanta, the letters for the viceroy were immersed in vinegar and then delivered, the other letters burned directly, after which the ship departed, escorted by a small boat. 

At the promontory of Aspra, two doctors came on the ship, finding out the death of a sailor for the plague. Soon the sailor’s body was brought away on the nearby beach, and burned his clothes burned and then buried under two feet of sand ...
September 4, 1764: A poor woman, while being in church for the worship of the relics of St. Rosalia, due to a sudden illness, she gave birth while she was on his knees in the middle of the church to pray. The child was immediately removed by a magistrate and several senators present, immediately baptized, and the mothers was given away as many as 18 ounces, 6 by Senators, 6 by the Magistrate, and 6 by Archbishop ...
TO BE CONTINUED ...
 

15 commenti:

  1. grazie per l'attenzione con cui curi il tuo blog ...diventa ogni giorno più intrigante e coinvolgente, e tutto rende gradevole la lettura.
    Nora

    RispondiElimina
  2. Molto carine queste curiosità.
    Raffa

    RispondiElimina
  3. Grazie a voi che mi onorate della vostra attenzione leggendo il mio Blog...

    RispondiElimina
  4. Ho letto tutto d'un fiato...Bellissimi questi aneddoti.Complimenti a te che li hai scovati e che li hai messi qui a disposizione di chi come me,non li conosceva.Grazie (Giuseppe)

    RispondiElimina
  5. vogliamo la parte secondaaaaaa SUBITO :D bello leggere questi aneddoti :D complimenti!

    RispondiElimina
  6. Sono d'accordo con l'anonimo sopra.Ci sarà una parte 2? Dato che c'è scritto parte 1,penso proprio di si!Complimenti per aver cercato questi aneddoti,non tutti "positivi",ma divertenti da leggere.Ciao!

    RispondiElimina
  7. Mi associo ai complimenti per il tuo lavoro veramente ottimo.Continua nelle ricerche e facci conoscere i "fattacci" della nostra Palermo.Giuseppe-Pippo

    RispondiElimina
  8. che belle storie!!!
    rosalia

    RispondiElimina
  9. Ovvio che ci sarà una seconda parte, per questo in coda al post ho scritto CONTINUA...
    Grazie per l'apprezzamento, per me è un incentivo a continuare le ricerche...
    PS. Rosalia, ora riesci facilmente a postare i tuoi commenti ?

    RispondiElimina
  10. Eccezionale veramente !!! Purtroppo,Fabio si é dovuto limitare a menzionare pochi aneddoti,ne avrebbe ancora ed ancora ! Forse riuscirebbe a scrivere un libro intero !!!
    Comunque,questo assaggino é delizioso !
    Buon appetito !!
    Ciao Federico

    RispondiElimina
  11. Nicola Stanzione18 ottobre 2011 18:59

    Bravo Fabio,anche io ho la passione di cercare aneddoti e curiosità che riguardano la nostra città.Ne conosco parecchi,molti di questi li conoscevo già, altri ammetto sono nuovi anche per me.Vorrei aggiungere qualcosa che riguarda la vicenda di Girolamo Colloca.Il vicerè Marcantonio Colonna, che non era un tipo disposto a tollerare certi comportamenti da uno che credeva di poter godere dell'impunità perchè era amico di molti potenti(primo fra tutti don Carlo D'aragona),lo fece arrestare da un un fiscale suo compare, e quando gli fu condotto davanti lo apostrofò:"Voi siete il re della Bucceria, e non temete la giustizia, quindi ordinò che fosse portato in galera.Alla notizia della sua condanna a morte, tanti potenti si mossero in suo favore,e persino la città di Palermo,con un atto ufficiale del suo senato ne chiese la grazia.(Questo fa pensare all'esistenza di rapporti poco limpidi tra autorità cittadine e delinquenza).Il vicerè concesse soltanto che la sua forca fosse più alta degli altri condannati.

    RispondiElimina
  12. Grazie Nicola, spero di avere ancora in futuro, in coda ai miei post, altri tuoi commenti, sempre graditi e interessanti... Un abbraccio !

    RispondiElimina
  13. sono spigolature molto interessanti.....danno un'idea della vita di allora!!!continuate così,,,ciao Federico...(ho problemi col world e non mi apre il file che mi hai mandato.....)

    RispondiElimina
  14. Complimenti! Leggendo il Tuo Blog riscopro una Palermo interessante, viva di una storia antropologica che suscita i brividi!

    RispondiElimina
  15. Ho già letto la parte 2 di questi aneddoti e mi sono divertita molto.Confermo lo stesso anche qui.Lavoro encomiabile di ricerca.Complimenti! MARIA.

    RispondiElimina