martedì 23 agosto 2011

HO CONOSCIUTO UN SANTO... Ricordi di scuola

[PERSONAGGI] Ho conosciuto un santo, o almeno, uno che lo diventerà. Ma non voglio vantarmene perchè vorrei che fosse ancora tra noi a fare il suo mestiere, quello di sacerdote, ma soprattutto la sua instancabile attività di educatore di anime smarrite e di combattente di un mostro oscuro con la sola sua fede e la croce di Cristo. Sono stato alunno, ai tempi del Liceo, di padre Pino Puglisi, il parroco di Brancaccio ucciso nel '93. Mi piace ricordare in questo post il rapporto "scapestrato" che noi ragazzini 17enni o 18enni avevamo con l'ora di religione, dove in genere si tendeva a farsi i fatti propri e a considerarla solo una rilassante pausa tra le ore delle materie considerate importanti. In classe Don Pino era abbastanza rigido, ma sempre col sorriso sulle labbra, e si sedeva sempre sulla cattedra, motivo per cui era difficile parlottare tra noi, perchè da quella postazione "elevata", lui se ne accorgeva subito...
Un episodio in particolare, non proprio esaltante per noi ragazzi, fu una bravata in occasione di un ritiro pre-pasquale in un convento di frati a Baida. Padre Puglisi presiedeva il ritiro, e fu proprio lui a cacciarci fuori, nel bel mezzo della messa, perchè disturbavamo... Si arrabbiò parecchio, e noi ci ritrovammo come tanti sonnambuli, a vagare senza meta per le viuzze di Baida in un pomeriggio d'Aprile degli anni '80...
Gli altri insegnanti suoi colleghi lo descrivevano come una persona molto severa in sede di scrutini di fine anno...Chissà...
A differenza di molti suoi colleghi, però, lui credeva in ciò che faceva, era tenace, testardo come un mulo, cosa che pagò con la vita il 15 Settembre del '93, proprio nel giorno del suo compleanno.
Don Pino, scusaci per la nostra ragazzata a Baida, e per le altre volte che abbiamo causato la tua ira interrompendo le lezioni di religione con le nostre risatine da teenager, ma sono certo che da gran conoscitore dei giovani quali eri, avrai giustificato la nostra goliardìa adolescenziale. 
Hai fatto bene a cacciarci via quel giorno...E' stato un onore farci cacciare fuori da te...

Don Pino Puglisi (15/09/37-15/09/93)
PS: Dedico questo post a Giacomo, Ugo, Fulvio, Giacomo D.M., Attilio, Angela, Mary, Vania e tutti i compagni di Liceo di quegli anni

VIDEO : Breve intervista a Padre Puglisi

8 commenti:

  1. Ho avuto il piacere di conosce Don Pino anche io,ma ero molto piccola frequentavo la parrocchia di San Gaetano a Brancaccio....Era una persona dolce...o almeno con noi fedeli era così,sorridente anche se piccolino di statura una grande persona!....l'ultimo ricordo che ho di lui è una carezza sua sulla guancia ed un sorriso eravamo andati con la mia famiglia per far le pubblicazioni di nozze di mia sorella e lui ci accolse come era solito fare....con un gran bel sorriso.....adesso a brancaccio ci sono statue in suo onore....un circolo in suo onore ma tutto è cambiato....resta il nome lui nn c'è più.....!

    RispondiElimina
  2. Mi hai commosso. E sono sicuro che P.P.P: ha perdonato ciascuno di noi.

    RispondiElimina
  3. Io credo proprio di si,anche se a pensarci bene quel giorno la combinammo davvero grossa... Ma eravamo ragazzini incoscienti, in fondo...

    RispondiElimina
  4. Si...sedeva sulla cattedra, forse gli piaceva avere la possibilità di guardarci negli occhi. Un giorno mi disse << ...puoi non credere in Dio se vuoi, a lui non importerebbe poi tanto, è più importante, caro Fulvio, che tu sia sempre un brav'uomo...>>.

    RispondiElimina
  5. anche la mia vita si è incrociata con quella di padre Puglisi, però ero troppo piccola per ricordare nitidamente.
    E' stato parroco nel paesino d'origine di mio padre, dove ho vissuto fino a 8 anni.
    Ricordo che creò un pò di "scompiglio" in quel paesino in cui la gente pensava di poter dettar lege in canonica. Padre Puglisi non era certo il tipo da farsi comandare.

    RispondiElimina
  6. legge...mi scappò una g
    mg :)

    RispondiElimina
  7. Bravo Fab! Bellissimo post! Come vedi adesso sono in molti a seguirti!! Continua così!

    RispondiElimina
  8. Un bel ricordo sia con te che con mia sorella ho avuto modo di conoscere da vicino questo piccolo ma grande uomo ...in alcune occasioni ho paralto di Don Pino anche ai miei alunni e ora lo considerano uno di loro

    RispondiElimina