sabato 26 novembre 2011

ARTISTI PALERMITANI D'OGGI * GIACOMO CACCIATORE *

"Palermo Nascosta" non è solo monumenti poco noti, storie ed aneddoti d'altri tempi... Da questo momento, mi occuperò, quando ce ne sarà l'opportunità, di provare a far conoscere qualche artista palermitano dei nostri tempi. Inizio da un mio caro e talentuoso amico...
Giacomo Cacciatore è uno scrittore, saggista e giornalista. Nato a Polistena (RC), vive da sempre a Palermo. Laureato in Lingue e Letterature Straniere, ha collaborato per anni come narratore con l’edizione siciliana de La Repubblica...
I suoi racconti, oltre che su varie riviste, fra le quali Segno e Diario, sono stati pubblicati in due raccolte (Nostra signora dei sospiri e Palermo amore e coltelli) e in alcune antologie, tra cui Portes d'Italie (Flevue Noir, 2001), I 4 colpi al cuore (Mondadori-2002), Duri a morire (Flaccovio-2003), Fotofinish (Ediz.Ambiente-2007)...
Con il saggio Il terrorista dei generi - Tutto il cinema di Lucio Fulci (Ediz. Un mondo a parte-2004), ha vinto il Premio Efebo d'Oro speciale 2005 per il miglior libro di cinema. Il suo romanzo d’esordio, L'uomo di spalle (Dario Flaccovio, 2005) è una storia edipica che al tema del rapporto tra madre e figlio unisce un omaggio-oltraggio ai vari generi letterari e cinematografici amati dall'autore. E' di prossima uscita anche in Francia per i tipi della casa editrice Payot&Rivages ("L'homme de dos", traduzione di Françoise Brun).
Del 2007 è il suo secondo romanzo, Figlio di Vetro (Einaudi), una storia di "formazione" che racconta il conflitto tra un padre e un figlio sullo sfondo della Palermo degli anni'70 e delle guerre di mafia. Figlio di Vetro, finalista ai premi Domenico Rea, Città di Siderno, Alziator e Corrado Alvaro 2007, è stato pubblicato anche in Germania dall'editore Rowohlt (Der Sohn, traduzione di Judith Schwaab), in Francia da Liana Levi (Parle plus bas, traduzione di Françoise Brun) e in Spagna da 451editores (traduzione di Patricia Orts). Del 2008 è la partecipazione di Cacciatore al secondo volume dell'antologia Anime nere (Oscar Mondadori, a cura di Alan D.Altieri) intitolata Anime nere reloaded. Segue, nel 2009, la regia della docufiction "Il mago dei soldi" (Novantacento), scritto e sceneggiato con R.Catalano e G.Palazzotto. Sempre nel 2009 Giacomo Cacciatore partecipa all'antologia "Bad Prisma" (Mondadori, collana Epix). Nel giugno del 2010 esce "Salina, La sabbia che resta" (Flaccovio), romanzo scritto a sei mani con R.Catalano e G.Palazzotto...
A Giacomo mi lega amicizia personale costruita sui banchi di scuola del Liceo, e tutt'oggi coltivata con grande simpatia e stima reciproca...
Parlando di se stesso, Giacomo ci dice : "Una volta mi hanno definito il più americano degli scrittori siciliani. Però sono calabrese. Diciamo allora che sono il più siciliano dei calabresi che sono i più americani degli scrittori siciliani... A volte mi chiedo se abbia un senso vivere tutta la vita in una sola città. Palermo ripropone ogni giorno questa domanda, perchè esige il doppio della pazienza e, dunque, il doppio di amore da parte di chi la abita". Per concludere, un suo pensiero sulla "Palermo Nascosta", che proviamo a cercare quotidianamente in questo Blog : "La Palermo più nascosta è quella che più si vede. Perchè da noi raramente la verità sta in ciò che appare..."
Sosteniamo e facciamo il tifo, quindi, per i nostri talenti palermitani, a cominciare da Giacomo Cacciatore, di cui vi consiglio di leggere qualcosa al più presto...
Figlio di Vetro (Einaudi-2007)
Salina,la sabbia che resta (Flaccovio-2010)

9 commenti:

  1. Fabiuccio, grazie! Che bel regalo di compleanno! Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Che bello!

    Raffaella

    RispondiElimina
  3. Piacere di conoscerti Giacomo, anche se in modo virtuale ma... è pur sempre un inizio. Ti faccio i miei complimenti per il tuo splendido curriculum e
    ringrazio Fabio per questa bella iniziativa
    Angelo

    RispondiElimina
  4. Il lavoro che sta facendo Fabio sul blog è davvero encomiabile.Ora pure artisti palermitani poco noti.Lo trovo giusto.Grazie e complimenti a Giacomo Cacciatore.

    RispondiElimina
  5. Federico Ferlito27 novembre 2011 01:06

    Complimenti al '67,che ha partorito un ottimo saggista , delizioso scrittore e giornalista ,come pochi se ne rilevano nei tempi attuali . Era tempo che Palermo si onorasse di avere un personaggio di simile caratura fra i propri cittadini .
    Giacomo mi complimento vivamente per le impareggiabili opere da te prodotte !

    ciao Federico

    RispondiElimina
  6. sono bellissime le foto. Complimenti!

    RispondiElimina
  7. Questo articolo,oltre che farci conoscere un autore ai più sconosciuto,ci dà,credo,una idea valida per un regalo natalizio da fare a qualcuno o magari a noi stessi...No?
    -Andrea-

    RispondiElimina
  8. Pochi commenti, ma tantissime visualizzazioni di questa pagina dedicata a Giacomo Cacciatore... Grazie anche a nome suo

    RispondiElimina
  9. Grazie gentilissimi tutti. Spero di ricambiare la vostra affettuosa attenzione con nuove storie che vi divertano.

    RispondiElimina