sabato 23 luglio 2011

DIECIMILA MARTIRI... Abbandonati a se stessi

[TESORI] E' da quando ero bambino che mi capita spesso di passare davanti alla bellissima chiesa di S.Agostino, riccamente decorata di stucchi serpottiani e con un magnifico portale quattrocentesco. Di fronte ad essa, molto più piccolo, messo quasi in disparte, c'è l'antico Oratorio dei Diecimila Martiri. Costruito nel 1580 dai Gerosolimitani, appartenne poi alla Compagnia dei Diecimila Martiri, detta così in ricordo del martirio di S.Agacio, un legionario romano che fu crocifisso nel 304 d.C. dopo essersi convertito al cristianesimo. Con lui furono uccisi anche diecimila suoi compagni, pure loro convertiti. L'oratorio è, da quando me lo ricordavo io, sempre in stato di abbandono, il suo magnifico frontale, del primo barocco, cade quasi a pezzi... Mi sono sempre chiesto come possa essere all'interno... Ma riuscirò mai a vederlo ? Il cartello che c'è davanti all'ingresso recita "Ex Oratorio dei Diecimila Martiri". Un dubbio : EX si riferisce al fatto che ormai è un ex monumento ? Proseguire mi sembra superfluo...

Oratorio dei Diecimila Martiri

5 commenti:

  1. NON CAPISCO PERCHE' S.AGACIO E' STATO CROCIFISSO NEL 304 PRIMA DELLA NASCITA DI CRISTO,PER ESSERSI CONVERTITO AL CRISTIANESIMO ? CREDO CHE CI SIA QUALCOSA CHE NON HA FUNZIONATO

    RispondiElimina
  2. In effetti è stato crocifisso nel 304 dopo Cristo. Era un errore di scrittura, ma adesso è corretto...

    RispondiElimina
  3. io sapevo che i dieci mila martiri sono santi venerati dai pisani e nel periodo della loro presenza a palermo hanno introdotto il loro culto...



    rosalia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Federico Ferlito24 aprile 2012 21:14

      Rosalia tu parli dei 40 martiri,fatti morire immersi nell'acqua fredda di una palude presso Sebaste (320 dc)!!! erano legionari romani di credenza cristiana,appartenente alla XII legione (fulminata ovvero la veloce) . Dopo la morte per assideramento i corpi furono arsi e le ceneri disperse !
      Particolarmente devoti ad essi furono i Pisani ed in Palermo dedicarono una chiesa nella contrada della Guilla !!!

      Elimina
  4. Qualcuno sa se è possibile accedervi? o cmq ottenere i permessi necessari per poter fare dei rilievi architettonici?

    RispondiElimina