lunedì 11 luglio 2011

UNA VILLA SETTECENTESCA...Nel quartiere dell'Albergheria

Palazzo Giallongo-Esterno

Palazzo Giallongo-Scorcio dell'interno
[TESORI] Scrivo questo post dedicandolo al mio carissimo amico Giacomo, che mi chiedeva notizie di un palazzo in gravi condizioni di degrado che era di fronte alla sua casa dell'infanzia. Si tratta di palazzo Giallongo di Fiumetorto, esempio di edificio non proprio tipico delle città di quel periodo, piuttosto delle residenze di campagna. Una vera e propria villa nel quartiere dell'Albergheria (piazza Parrocchia). Costruito ed abbellito in pratica per quasi tutto il diciottesimo secolo, il palazzo venne in parte dato in affitto verso la fine del '700, ma poi fu lentamente abbandonato da tutti, soprattutto dai legittimi propritari, i Giallongo, che pare versassero in cattive condizioni economiche. Purtroppo da ormai quasi due secoli il palazzo, il cui colore esterno è un misto di bianco e rosa molto particolare, è stato vittima di saccheggi e atti vandalistici, nonchè di incuria da parte delle autorità comunali. Una parte pericolante è stata recintata da un muro qualche tempo fa.... Aggiungo altro ? Meglio di no...

5 commenti:

  1. Grazie Fabio per le risposte alle domande decennali su questa splendida e sfortunata costruzione, che ha abitato le fantasie della mia infanzia. Speriamo che qualcuno salvi palazzo Giallongo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Giacomo, io c'ho abitato 40 anni fa
      prima di andar via da Palermo. Era davvero un bel palazzo, un vero peccato. Angelo.

      Elimina
  2. Bella foto! Che peccato, le volte del palazzo erano riccamente affrescate!

    RispondiElimina
  3. Cari Giacomo e Fabrizio, quello che spesso mi chiedo io, osservando questi magnifici palazzi in rovina, è : ma è sempre e solo colpa delle amministrazioni cittadine ? Non sarà anche un pò colpa di proprietari che si adagiano sul fatto che certi beni artistici devono essere salvaguardati da qualcuno che non sia loro ? Ho sentito che una parte di questo palazzo è crollata, facendo rischiare la pelle a qualcuno. Dobbiamo attendere che ci scappi qualcosa di più serio per poi magari vederlo abbattere come rudere pericolante ?

    RispondiElimina
  4. Salve, I Giallongo esistono sempre ma sono tutti nella regione di Siracusa e Catania. In genere sono piuttosto benestanti. Alcuni hanno emigrato, Sia in America che in Francia (ho sposato una Giallongo cittadina francese) Peccato che il palazzo stia crolllando.

    RispondiElimina